Risoluzione telecamere TVCC

Domanda: Quali sono gli standard di risoluzione per le telecamere di TVCC?

Risposta: L’unità di misura della risoluzione sono le “linee TV” (o TVL).

380 TVL: telecamere ormai poco usate e dedicate più che altro al wireless o a particolari applicazioni dove, per necessità, non si riesce ad avere di meglio (ad esempio telecamere molto molto piccole).

420 TVL: telecamere tra le più usate, offrono una buona visione ed ottimo prezzo. Utili per piccole applicazioni dove non si vuole spendere troppo.

480 TVL: rappresentano l’inizio dell’alta risoluzione e sono già un ottimo compromesso qualità/prezzo.

540 TVL: fino a poco più di un mese fa, prima che la Mondialtec presentasse i nuovi standard, rappresentavano l’alta definizione. Sono pertanto ottime telecamere.

600 TVL: un tentativo di sorpasso alle 540TVL. Ovviamente hanno anch’esse un ottima definizione, ma prezzi forse troppo alti che non vengono sempre giustificati dalla differenza con le 540TVL.

700 TVL: è il nuovo standard per l’alta definizione dettato ultimamente dalla Mondialtec di Roma. Superiori del 20% rispetto alle 540TVL, vengono proposte ad un ottimo prezzo dalla ditta di Roma. Il che ne fa il presente ed il futuro delle telecamere.

Come configurare telecamera IP su internet

Domanda: Volevo acquistare una telecamera IP della Lynksys, ma prima di comprarla volevo sapere come configurare le telecamere IP per andare su internet con IP dinamico, per vedere se sono in grado (ho letto che è un po’ complicato…).

Risposta: Per configurare la telecamera IP per andare su internet con IP dinamico devi fare essenzialmente 3 passaggi:

1) configurare la IP camera come da istruzioni del manuale della telecamera, dandogli una porta d’uscita univoca;

2) registrarti ad un servizio di reindirizzamento IP tipo  www.dyndns.com e creare un nuovo host con un nome facilmente ricordabile;

3) entrare nel router ed aprire la porta d’uscita in riferimento al punto 1. Quindi andare nella sezione DynDNS o DDNS che sia, ed inserire i dati: nome utente, password e host che abbiamo registrato su www.dyndns.com

A questo potrai accedere alla telecamera da remoto digitando:

il nome dell’host + : + il numero della porta che hai dedicato al servizio

Per evitare tutto questo comunque ti consiglio fortemente queste telecamere IP qui:

http://www.mondialtec.it/ITA/VIDEOSORVEGLIANZA/IP-Camera.aspx

Ormai le usano tutti, in quanto sono di una ditta professionale, la Mondialtec, e sono autoinstallanti, il che vuol dire che attacchi al router ed hai finito. La Mondialtec ti da una schedina e tu digiti quei codici su un sito unico o sul cellulare (anche iPhone, Ipad ed iPod) e sei in linea.

In questo modo non ci metti neanche 20 secondi…

Inseritori antifurto

Domanda: Mi sono fatta fare un preventivo d’antifurto per la mia casa e l’impianto prevede l’installazione di un “inseritore antifurto” con le chiavi elettroniche. E’ sicuro o è meglio la tastiera?

Risposta: Forse la tastiera l’hai vista in tanti film (americani) ed allora ti sembra più sicura…in realtà però le chiavi elettroniche hanno una maggiore sicurezza e molta più praticità.

Si tratta, infatti, solo di infilare e sfilare una chiave elettronica in una toppa. Le chiavi, negli impianti più buoni, cambiano codice praticamente ad ogni inserimento o hanno una codifica a 32 bit o più (il che vuol dire miliardi di combinazioni possibili), e sono quindi impossibili da copiare.

Al contrario, invece, la tastiera è più lenta come meccanismo: ogni volta devi premere il codice (senza sbagliare) e premere un tasto di conferma. Naturalmente se qualcuno riesce a sbirciare il tuo codice, ecco fatto che può tranquillamente entrare a casa senza problemi.

A volte puoi anche farti installare entrambe le tecnologie (inseritori antifurto e tastiera), ma come detto il sistema con le chiavi è molto più rapido e sicuro.

Se ti perdi una chiave poi basta cancellarla e riprogrammarne un’altra…

Protezione balcone

Domanda: Ho una casa in costruzione e vorrei proteggere 4 balconi perimetrali con dei sensori esterni. Non essendo molto amante dei falsi allarmi vorrei una cosa sicura, ma che non mi dia problemi. Sui balconi ho già fatto passare dei bei corrugati, quindi posso montare tutto. Ho pensato ai Curtain o ai sensori della Lince che ne pensate?

Risposta: Se avevi intenzione di non dormire, i Curtain ed i sensori Lince non ti faranno dormire… Sono entrambe dei sensori chiaccherati, ma di cui tutti si lamentano.

Io personalmente monto i Takex, che al di là di quello che possono apparire (assomigliano a delle barriere), sono in realtà dei volumetrici con raggio di 12metri. In più puoi metterli a tenda per limitarne il raggio.

Funzionano molto bene, non mi hanno mai dato problemi e in più sono completamente Made in Japan, quindi di altissima qualità produttiva. A confronto con gli Optex, i Takex vanno molto meglio, nessun problema col sole (stacci comunque attento) ed hanno l’anti-mascheramento.

Consigliatissimi soprattutto per il tuo caso!

Ecco qualche info: http://www.mondialtec.it/ITA/ANTIFURTI/Antifurto-Perimetrale/TAKEX-MS-12TE.aspx

Antifurti: differenza tra tripla tecnologia e doppia tecnologia

Domanda: Che differenza c’è tra un sensore volumetrico a tripla tecnologia e un sensore a doppia tecnologia?

Risposta: La differenza tra tripla tecnologia e doppia tecnologia sta sostanzialmente nella migliore affidabilità della prima.

A differenza della doppia tecnologia in cui le 2 tecnologie sono nel 95% dei casi infrarosso e microonda, nella tripla tecnologia la terza tecnologia non ha una definizione universale.

Nelle triple tecnologie migliori, come in quelle MTH della Mondialtec, la terza tecnologia è un’intelligenza artificiale in grado di stabilire vere intrusioni da falsi allarmi con algoritmi molto potenti.

Altri casi di tripla tecnologia invece sono un doppio PIR infrarosso o, in casi meno frequenti una doppia microonda con una diversa taratura.

Sostanzialmente quindi la tripla tecnologia offre migliori garanzie ed è sicuramente l’ultima innovazione nell’antifurto.

Batterie antifurto marca

Domanda: Dovevo acquistare delle batterie per il mio antifurto di casa filare. Nei vari negozi e su internet ho trovato vari prezzi e marche, e volevo quindi sapere se c’è qualche differenza tra le marche e quali sono in caso le marche consigliate.

Risposta: Sì, la differenza c’è eccome ed il prezzo ovviamente varia a seconda della qualità: un po’ come con le Duracell…

La differenza sostanziale sta nella durata della batteria nel tempo, nella sua capacità di rigenerarsi e nella tenuta di carica.

Una batteria non buona dura di meno, si gonfia e fa fuoriscire anche dell’acido in breve periodo, ed inoltre influisce anche sul surriscaldamento degli organi di ricarica della centrale… insomma risparmiare non conviene nemmeno in questi casi!!

Le marche migliori sono la Fiamm e la Yuasa. Personalmente io uso la Fiamm.

Ecco dove puoi trovarle ad ottimo prezzo: batterie antifurto.

Sensori a sigaretta allarme infissi

Domanda: Cercavo dei sensori d’apertura da mettere sugli infissi, ma volevo qualcosa che non si veda.

Risposta: Per il tuo caso ci sono dei sensori a sigaretta che si installano ad incasso nell’infisso.

Sono praticamente 2 piccoli sensori cilindrici (per questo chiamati “a sigaretta”) che devi installare su ogni infisso che desideri proteggere.

Sono affidabili e risolvono il tuo problema del non vedere niente.

Ecco il link, ce l’hanno sia bianchi che marroni: sensori magnetici a sigaretta.