Registrare telecamera IP su PC remoto

Domanda: Vorrei sapere se fosse possibile registrare in tempo reale il flusso video proveniente da una telecamera ip direttamente su hard disk remoto. Inoltre, vorrei sapere quanta banda è necessaria affinchè ci sia un flusso continuo dalla telecamera ip all’hard disk remoto.

Risposta: La registrazione di una telecamera IP da remoto è un’operazione che può essere fatta con molte delle telecamere IP per videosorveglianza in commercio. A corredo di alcune telecamere, infatti, ci sono dei software proprietari, da installare sul PC e che consentono appunto di fare ciò che hai chiesto.

I migliori software, poi, hanno la possibilità di farti gestire la banda a tuo piacimento. Naturalmente, ogni telecamera avrà la sua banda caratteristica che dipenderà dalla qualità della compressione video e dalla grandezza dell’immagine in termini di byte (esempio le Megapixel avranno un consumo molto maggiore). Non vi è quindi uno standard e non è detto che l’apparecchio occupi tutta la banda, anzi…

Generalmente, comunque, una normale telecamera 640×480 MPEG-4, con 256kbs di banda dovrebbe filare liscia e dovrebbe perderti solo poco. Le Megapixel saranno invece rallentate, quindi, per il momento, nel tuo caso non te le consiglio.

Però tieni bene a mente, che la velocità della banda internet fornita dai nostri provider è sempre instabile, quindi sì, si può fare, ma se sono registrazioni fondamentali, prediligi un sistema DVR con Hard Disk in locale.

Sensori Inerziali

Domanda: Quali sono i migliori sensori inerziali in commercio?

Risposta: I migliori sensori inerziali in commercio, a detta di tutti, sono quelli della Mondialtec (www.mondialtec.it). Io stesso ne monto tanti sia su inferriate che su vetri, e da 20 anni non mi hanno mai dato problemi.

Ho provato anche a fargli le “corna” ma me ne sono sempre pentito e sono tornato all’originale della Mondialtec.

Ad antifurto attivato che succede se manca corrente?

Domanda: Che succede se ad antifurto attivato manca corrente?

Risposta: L’antifurto è nel 90 % dei casi dotato anche di batterie tampone (a meno che non sia un giocattolino). Ad antifurto attivo o non attivo, il sistema continua ad operare normalmente come se nulla fosse, finché le batterie riescono a reggere l’impianto.

Naturalmente, se non provvedi a cambiare le batterie quando la ditta te lo raccomanda, ti troverai con le batterie scariche e se manca la corrente l’antifurto andrà in protezione e suonerà.

Affidati quindi a qualcuno che ti segua nel tempo e non al primo che passa.

CIF, FIELD e FRAME cosa significano?

Domanda: Sul mio DVR per videosorveglianza ci sono da impostare dei parametri che si chiamano CIF, FIELD e FRAME, cosa significano e quale devo scegliere?

Risposta: I parametri CIF, FIELD e FRAME o italianizzandoli CIF, CAMPO e CORNICE, sono dei parametri di registrazione che riguardano la risoluzione.

CIF significa 352×288 pixel
FIELD significa 704×288 pixel
FRAME significa 704×576 pixel

Ovviamente viene da dire, perché dovrei utilizzare una risoluzione più bassa quando ne ho di più alte?

La risposta sta nel fatto che alle risoluzioni FIELD e FRAME tutti gli attuali DVR (anche i migliori) non riescono ancora ad offrire una registrazione a velocità naturale, con il risultato che la registrazione sarà leggermente scattosa, anche se con una qualità nettamente migliore.

Nei modelli di DVR più buoni, la scattosità non ha comunque un grosso impatto, e si riesce quindi sempre ad avere un’ottima registrazione, perché meglio gestita e meglio codificata. Quindi puoi scegliere FRAME tranquillamente.

Chiavi cilindro europeo, sono duplicabili con il calco?

Domanda: I ladri posso prendere l’impronta e duplicare chiavi col cilindro europeo?

Risposta: La domanda è legittima, ma è un pochino strana…Se i ladri entrassero in possesso della chiave non perderebbero tempo a farne un calco ed ad andarla a rifare, ma userebbero la chiave stessa che ti hanno preso.

Comunque sia, non conoscendo bene il tuo problema, ti posso dire che è una cosa non facilissima, ma che si può fare. Ho visto fare delle chiavi europee con una facilità e velocità assurda.

Dipende comunque dal tipo di chiavi che hai, le più moderne hanno dei dispositivi del tipo sensori o rotelline meccaniche, che sono incopiabili se non dalla fabbrica stessa (ad esempio l’RS3 della CISA) e previa presentazione di documenti e targhetta di riconoscimento.

Cavi per telecamere

Domanda: Che tipo di cavi si usano per telecamere di videosorveglianza? Qual è il più piccolo?

Risposta: I cavi più in voga sono essenzialmente: il coassiale RG59, il minicoassiale RG174, ma anche il cavo telefonico o di rete in casi specifici.

– Il cavo coassiale RG59 ha le dimensioni su per giù del cavo per antenne;

– Il cavo minicoassiale RG174 ha uno spessore di pochi millimetri e per questo lo puoi trovare anche abbinato spesso anche con i fili dell’alimentazione incorporati;

– Il cavo di rete è invece utilizzabile sfruttando degli apparecchietti chiamati “Video Balun“;

Se sei un “fai da te” in commercio esistono anche dei cavi già pronti con coassiale, BNC ed alimentazione.

 

Sensori Tapparelle, come funzionano?

Domanda: Dovrei proteggere 5 finestre con un sistema antifurto. Ho sentito che esistono dei sensori che vanno installati sulle tapparelle. Come funzionano? Come vanno installati? Vanno bene?

Risposta: I sensori per tapparelle sono degli ottimi sensori, ma non sono un po’ difficili da installare e occorrono varie accortezze che ti spiegherò.

I sensori sono apparentemente delle cordicelle che al loro interno nascondono però uno switch (un piccolo interruttorino) dotato di una lamella. La corda, girando, sbatte su questo interruttorino creando delle chiusure ed aperture della lamella.

Il sensore va posto dentro il celetto, e bisogna tirare giù la corda fissandola sull’ultima toga della tapparella: all’alzamento della tapparella il sensore fa scattare l’allarme.

I problemi che possono crearsi nell’installazione sono nel fatto che se non installato in modo corretto (non sempre è facile) la corda va a toccare il telaio della finestra e via via con il tempo, la corda si rovinerà fino a spezzarsi.

Altro problema è per esempio che i cavi che porto per il sensore, possono andare a finire dentro il rullo…

Insomma meglio sempre chiedere ad un vero esperto.

Tutto sommato, però, sono un ottimo antifurto e funzionano bene.

Scelta Ottiche per Telecamere

Domanda: Dovrei acquistare due telecamere per il mio magazzino, per guardare un piazzale ed un cancello di ingresso posto a 30 metri. Le telecamere andrebbero poste ambedue sulla facciata del magazzino che dà al piazzale, quindi la telecamera per il cancello dovrebbe vedermi bene a 30 metri di distanza. Che telecamere e con che ottiche devo scegliere?

Risposta: Le telecamere migliori al momento sono le telecamere con risoluzione 700TVL o anche 600TVL, in quanto offrono un’immagine con una resa superiore.

Ora, però, veniamo alle ottiche, in quanto non basta una risoluzione alta per vedere bene.

Per il piazzale puoi prendere un’ottica grandangolare del tipo 3,6mm, o ancora meglio puntare su telecamere che abbiano un obiettivo regolabile 2,8-12mm (il che vuol dire che avrai la possibilità di regolare l’obiettivo regolandolo a tuo piacimento su un range che va dai 2,8mm supergrandangolo, fino a 12mm che è un semi-zoom per brevi tratte).

Per quanto riguarda il cancello, devi invece puntare su un’ottica regolabile, ma che ti offra un buono zoom del tipo 9-22mm (ottimo per i 30 metri) o addirittura 6-60mm (per stare tranquillissimo).

Con le telecamere sopra citate (9-22mm e 6-60mm) puoi anche riuscire a vedere le targhe.

Divertiti!

Virtual Fence che cos’è?

Domanda: Che cos’è la tecnologia “Virtual Fence”?

Risposta: Il Virtual Fence è una innovativa tecnologia installata sui nuovi videoregistratori DVR della Avtech ed in particolare nella serie AVC793.

In sostanza permette di disegnare con il mouse una linea virtuale sull’immagine ripresa dalla telecamera. Questa linea se sorpassata verso una certa direzione prestabilita dall’utente, può mettere in moto i meccanismi di registrazione o di e-mail (con i cellulari anche di Push Notification).