Antifurto scatta da solo quando lo inserisco. Cosa può essere?

Domanda: Ho a casa installato un kit allarme con un solo sensore. Il problema è che il mio antifurto scatta da solo quando lo inserisco. Premesso che non sostituisco le batterie da almeno 5 anni, è possibile che la batteria non avendo più la tensione iniziale, quando armo l’antifurto questo scatta dopo un poco?

Risposta: In un antifurto filare, le batterie della centrale e della sirena, entrano in gioco solamente quando la corrente viene a mancare. Se il tuo antifurto è un antifurto interamente filare, il fatto che scatta da solo quando lo inserisci, non dipende quindi dalla batteria scarica.

La batteria va comunque sostituita, ma il problema lo dovresti andare a cercare nel sensore d’allarme che probabilmente è difettoso, oppure nel collegamento che c’è tra sensore e centrale d’allarme, cioè fili lenti o mal posizionati sui morsetti in corrispondenza della centrale d’allarme o sui morsetti del sensore stesso, o addirittura un cavo interrotto.

Per capire se il problema sta nel sensore, fai questa prova:

elimina momentaneamente il collegamento del sensore dalla centrale d’allarme e sostituiscilo con un pezzettino di filo che metterai tra Z1 (zona 1) e GND. In questo modo chiuderai la zona, simulando che il sensore non riceva allarmi.

Se l’antifurto scatta quando lo inserisci, anche in questa condizione, vuol dire che il problema è che la centrale d’allarme è partita…

Se invece tutto fila regolare, hai individuato che la causa è il sensore o i collegamenti come ti dicevo in precedenza.

 sirena-allarme

 

Auto-esclusione zone antifurto: cosa vuol dire?

Domanda: Nelle centrali d’allarme, sulla programmazione delle varie zone, mi compare l’opzione “auto esclusione” con un numero vicino. Cosa vuol dire?

Risposta: Quante volte senti sirene suonare inutilmente per tempi interminabili? Beh questo può essere dovuto a diversi fattori: batterie scariche, cattiva manutenzione, un’intrusione o un sensore che fa bizze.

La funzione di auto esclusione zone antifurto, ci aiuta proprio in quest’ultimo caso: se un sensore dovesse risultare difettoso o comportarsi in modo anomalo, la funzione di auto esclusione ci aiuterà inibendo momentaneamente quel sensore, permettendoci di non dover tornare a casa correndo.

In pratica, le centrali d’allarme saranno predisposte per inibire automaticamente un sensore una volta superato un certo numero di rilevazioni consecutive, dopo le quali si sarà comunque sicuri che l’allarme sia stato ricevuto dal proprietario o dai vicini di casa. Quel numero che vedi vicino all’opzione, indica proprio il numero di volte massimo che il sensore potrà far suonare l’allarme prima di venire inibito.

In caso la funzione di auto esclusione zone antifurto sia entrata in atto, al rientro a casa, le centrali d’allarme buone segnaleranno l’avvenuto, in modo che il sensore escluso sia controllabile e re-includibile immediatamente.

Centrali d’allarme serie come le centrali d’allarme della Mondialtec, sono tutte predisposte per la funzione auto esclusione zone antifurto, in modo da garantire sicurezza e tranquillità in ogni occasione.

auto-esclusione-zone-antifurto

Come installare una IP Camera senza fare programmazioni

Controllare la propria abitazione o il proprio locale da remoto quando non siamo in casa è ormai essenziale, e ormai la tecnologia ci permette di farlo col solo uso di una telecamera e di uno smartphone.

Ma effettuare le programmazioni della IP camera per poterla vedere su smartphone e tablet, non è da tutti.

Ecco quindi che la Mondialtec ha la soluzione: una IP camera auto installante.
Non richiede programmazioni, non richiede IP statico, non richiede nessuna impostazione del router e non richiede alcuna capacità informatica: colleghi la spina e il cavo di internet (oppure senza cavo nelle versioni wireless wi fi) ed il gioco è fatto. Tutto in automatico.

In questo video vediamo all’opera le IP camera della Mondialtec, che ci consentono di installare l’IP camera senza fare programmazioni:

 

Cosa significa tempo di allarme in un antifurto di casa?

Domanda: Programmando il mio impianto antifurto di casa, mi trovo scritto sul display “tempo di allarme”. Qual è il significato?

Risposta: Vuol dire semplicemente quanto tempo vuoi che la sirena d’allarme suoni nel tuo sistema antifurto.

Alcune centrali d’allarme hanno la regolazione dei secondi di allarme regolabile. Questo è il tuo caso.

Prova ora a cambiare i secondi in modo da verificare con mano la situazione. Ti basterà entrare nel menù della centralina ed incrementare o decrementare la tempistica.

tempo-allarme

Citofono GSM con Arduino, le istruzioni complete

Una tecnica molto utilizzata dai ladri, è quella di citofonarci per controllare se siamo in casa prima di agire.

Per evitare questo, possiamo creare un sistema di avviso remoto che ci permetterà di rispondere alla “citofonata” come se fossimo in casa, ma da un telefonino tramite GSM, ovunque siamo.

In seguito alla risposta potrebbe essere anche utile, sorvegliare la reale situazione accedendo sempre da telefonino alla nostra videosorveglianza.

Un sistema di citofono GSM è possibile crearselo da soli in poche ore di lavoro, utilizzando Arduino.

Qui potrete trovare le istruzioni complete: Citofono GSM con Arduino

citofono