Quali sono i collegamenti delle barriere infrarossi sulle finestre?

Domanda: Vorrei predisporre l’impianto antifurto con delle barriere a infrarossi nelle finestre. Il mio installatore mi ha consigliato di predisporre una scatola (503) sotto ogni finestra come punto di raccordo tra la centrale e i due lati delle finestre. Come avviene il collegamento tra le due barriere e la centrale ? Il cavo classico dell’allarme deve fermarsi nella scatola (503) oppure proseguire ad una delle due barriere ?

Risposta: Le barriere ad infrarossi per finestre, cioè quelle nere, fine e nere, funzionano con il principio di trasmettitore/ricevitore. In sostanza all’interruzione della comunicazione di un raggio o più raggi tra trasmettitore e ricevitore, viene emesso il segnale di allarme.

I collegamenti sulle due barriere sono diversi tra di loro:
– il ricevitore ha solitamente i seguenti collegamenti: 2 fili per il segnale d’allarme, 2 fili per l’alimentazione, 2 fili per l’anti-manomissione;
– il trasmettitore ha invece questi collegamenti: 2 fili per l’alimentazione, 2 fili per l’anti-manomissione.

Come puoi vedere, entrambi vanno cablati e sono molto simili, tranne che per il fatto che il ricevitore possiede anche i 2 fili che in caso di mancata ricezione, fanno partire l’allarme.

Perfetto quindi il sistema d’installazione con una scatola 503 come punto di raccordo.

Barriere infrarossi

Telecamere GSM/UMTS della Mondialtec, vedi da internet senza avere internet!

Domanda: Conosco già le telecamere IP che si collegano ad internet, ma ho una casa al mare dove non ho internet e vorrei comunque poter sorvegliare durante l’hanno, perché ho paura che qualche delinquente ci vada proprio ad abitare l’inverno!

Risposta: La soluzione al tuo problema è una 3G camera GSM/UMTS.

Questo tipo di telecamera in vendita alla Mondialtec di Roma (www.mondialtec.it) ti consente di poter videosorvegliare da internet semplicemente con una scheda SIM da inserire all’interno della telecamera.

Il prodotto della Mondialtec è veramente fantastico perché copre tutte le esigenze che penso abbiano tutti coloro che hanno una casa fuori.

Infatti, non solo videochiamando il numero di telefono della SIM che hai inserito nella telecamera potrai vedere le immagini in diretta, ma funziona anche da vero e proprio antifurto: ogni qual volta la telecamera sente un movimento, ti videochiama direttamente o ti manda SMS di avvertimento: così sarai sicuro che se qualcuno prova ad entrare sarai subito avvisato e potrai vederlo in faccia!

In più il sistema è espandibile con sensori d’apertura o ad infrarossi per poter coprire più aree della casa. E tutto senza fili!!

Un’altra chicca che la Mondialtec ha voluto inserire in questa telecamera 3G UMTS è che se venisse a mancare la corrente, la telecamera continuerebbe a funzionare per almeno 24 ore grazie ad una batteria d’emergenza!

Penso appunto che questo sia quello che cercavi. La telecamera la puoi trovare alla Mondialtec al loro negozio di Roma, o sul loro sito web: www.mondialtec.it

Ah dimenticavo che vede pure di notte e registra fino a 2GB di video!! Insomma la Mondialtec ha fatto centro un’altra volta!!

Lux telecamere

Domanda: Potreste farmi capire più o meno a che luminosità corrispondono i lux? Vorrei capire bene fino a che condizione di luminosità la mia telecamera può vedere (ho un valore in Lux).

Risposta: Prima cosa da dire, è che il valore di lux minimo, espresso nelle descrizioni della telecamera, diviene relativo se la telecamera suddetta utilizza dei led infrarossi per l’illuminazione: infatti le telecamere coi led hanno una visione notturna anche in assenza di luce.
Comunque sia, ecco una piccola tabella per capacitarti più o meno di quella che può essere la corrispondenza lux – luminosità:

Luce solare diretta 50000 lux
Luce del giorno indiretta con cielo sereno 10000–20000 lux
Luce del giorno con cielo coperto 1000-5000 lux
Interno ufficio 200–500 lux
Minimo per una lettura confortevole 300 lux
Illuminazione corridoi e zone di lavoro esterne 50-100 lux
Tramonto 10 lux
Illuminazione pubblica su strada principale 15 lux
Illuminazione pubblica su strada secondaria 5 lux
Tramonto (inizio) 10 lux
Tramonto (al termine) 1 lux
Notte luna piena 0,3 lux
Notte con quarto di luna 0,1 lux
Notte senza luna con cielo stellato 0,001 lux
Notte senza luna con cielo coperto 0,0001 lux

Il valore dei lux come detto varia a seconda del CCD. Alcuni sensori CCD infatti sono appositamente creati per avere l’incredibile capacità di poter vedere anche in condizioni di luce bassissime.
La Mondialtec Srl (www.mondialtec.it) con sede a Roma, è una società leader nel campo delle telecamere e dei sistemi antifurto in generale. Hanno a disposizione una vasta scelta di telecamere con led infrarossi, ma anche telecamere a bassissima luminosità (low lux).

Tabella tratta da www.dseitalia.it

Antifurto da esterno

Domanda: Volevo installare un impianto all’esterno per proteggere il perimetrale della mia villa, quali sono le migliori tecnologie?

Risposta: In questo caso l’arma migliore sono delle buone grate ed una bella porta blindata il tutto di ottima qualità (non si vada mai al risparmio sulla sicurezza, perchè poi ci si pente della spesa inutile solo quando i ladri sono ormai entrati senza problemi…). Non si fa poi mai male ad accompagnarle ad un antifurto che protegga questo tipo di serramenti dall’eventuale apertura o dalla segatura e magari anche piazzare qualche bella telecamera intorno. Questa, secondo me, è la difesa migliore ed oltretutto impossibile da penetrare senza fare rumore (a meno di non aver scelto una porta blindata perchè costava 200-300€ in meno).
Se però volete assolutamente che scatti l’allarme in caso d’intrusione già nel vostro giardino, le tecnologie antifurto utili possono essere fondamentalmente due:
1) Le barriere ad infrarossi da esterno che creano appunto una barriera formata da, solitamente, 4 fasci a luce infrarossa che se interrotti provocano l’allarme.
2) I volumetrici tripla tecnologia da esterno che, come quelli da interno, creano un’ampia area di rilevazione di circa 12x12m all’interno della quale in caso di intrusione, scatta l’allarme.
Entrambe le tecnologie suddette, però, richiedono molta cautela in fase d’installazione e vanno poste quindi in luoghi idonei, in quanto possono essere disturbate da piante, vento, animali di passaggio (alcuni sensori hanno però l’immunità a piccoli animali e sottolineo piccoli), ecc.. che all’esterno nessuno può controllare.
Con questo non voglio dire di non usare tali tecnologie, ma semplicemente di non esagerare pretendendo che un singolo sensore venga sfruttato al massimo della sua ampiezza e che venga posto in ogni luogo. Aspettatevi poi qualche falso allarme di tanto in tanto (tranquilli se il sensore è buono e ben installato non vi darà quasi mai problemi)!
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) si occupa dal 1969 di progettazione, installazione e vendita sia all’ingrosso che al dettaglio, di sistemi di sicurezza di ogni genere che spaziano dall’antifurto, alla videosorveglianza, agli elementi blindati come porte, finestre, grate e cancelli. Il tutto di ottima qualità e professionalità anche nel montaggio, compresi antifurti da esterno.

Infrarossi sopra i termosifoni

Domanda: Mi hanno detto che i rilevatori ad infrarosso non andrebbero mai posti sopra i termosifoni. Perchè e dove altro non bisognerebbe metterli?

Risposta: Questa storia degli infrarossi che non andrebbero installati adiecenti ai termosifoni è vera. Infatti, l’infrarosso è una tecnologia la cui funzione principale è reagire ai cambiamenti di temperatura che occorrono nell’ambiente di rilevazione. Porli davanti ad una fonte di calore non è quindi il massimo per evitare falsi allarmi.
C’è però da dire che, negli ultimi tempi, non si usano quasi più rilevatori con solo l’infrarosso (tranne negli impianti via radio per motivi di durata delle batterie), bensì rilevatori a doppia o a tripla tecnologia che reagiscono anche al movimento; per cui, per rilevare un allarme, il sensore deve sentire nello stesso istante sia un cambio di temperatura che un movimento, evitando così falsi allarmi. Nello stesso momento, però, anche con questo tipo di tecnologia, è sempre meglio optare comunque per una installazione lontana dai termosifoni.
Oltre a quessto posizionamento, da evitare sono anche le installazioni di fronte ad aree di passaggio umano o di veicoli, davanti ad oggetti che si possono muovere, in aree che cambiano in fretta temperatura ed evitare di porre oggetti di fronte al sensore, o effetture installazioni troppo mobili.
Affidarsi ad un esperto è sempre meglio ed evita fastidi che non si saprebbe poi risolvere.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) azienda leader nel campo degli antifurti e nei sistemi anti intrusione in generale, vende all’ingrosso ed al dettaglio sistemi di sicurezza per ogni genere, anche sensori a tripla tecnologia di ultima generazione ed effettua installazioni da parte di esperti nel settore offrendovi inoltre numerose garanzie anche sull’assistenza successiva all’installazione e nel tempo.

Telecamere con gusci vs telecamere compatte

Domanda: Perchè alcune telecamere da esterno sono coperte da grossi gusci bianchi, mentre altre sono piccole e compatte e con i led? E quali sono le migliori?

Risposta: Negli ultimi 4-5 anni la videosorveglianza ha fatto passi da gigante. Una telecamera, infatti, per essere posta all’esterno ha bisogno essenzialmente di una copertura contro gli agenti atmosferici come la pioggia ed altri accorgimenti. Quello che veniva fatto, quindi, era porre una telecamere con caratteristiche non adatte ad ambienti esterni, cioè non impermeabile, dentro un contenitore che invece lo era, ossia il guscio bianco di cui si parla. All’interno di tale contenitore, potevano poi essere posti altri accorgimenti come una resistenza che scaldandosi inibiva l’appannamento del vetro, oppure una ventola di raffreddamento, ma anche un tergicristalli…Per quanto riguardava l’illuminazione notturna veniva, invece, usato spesso un faro di luce o un illuminatore ad infrarossi da porre nei pressi della telecamera.
Come dicevo, gli enormi passi fatti in questi ultimi anni hanno consentito di infilare tutte queste tecnologie in una sola telecamera compatta. La maggior parte delle telecamere di nuova generazione sono già vendute in un involucro, quasi sempre metallico, impermeabile (per conoscere il grado di impermeabilità vedi la sigla esempio IP 65), contengono al loro interno un certo numero di led ad infrarosso che ne consentono la visione notturna, contengono granuli anti umidità, e spesso presentano anche ventole di raffreddamento e tutto ciò che può essere necessario a quel tipo di telecamera.
Pertanto alla domanda quale tra i due tipi di telecamera è meglio, la risposta è che sono essenzialmente la stessa cosa, solo che le prime saranno più ingombranti e richiederanno talvolta accessori esterni, mentre le seconde sono sicuramente più eleganti e meno ingombranti ed andranno piano piano a far sparire, nei prossimi anni, i loro predecessori, anche perchè sono appena all’inizio del loro sviluppo.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) leader nel campo della sicurezza, offre una vasta gamma di telecamere compatte e per tutte le necessità: telecamere mini, telecamere eleganti, telecamere con led di varia potenza per consentire visioni notturne fino a 80 metri di distanza,…Il tutto a prezzi da importatore diretto. La marca MTH è poi una garanzia di qualità dei prodotti.

Cerco rilevatori volumetrici

Domanda: Cerco un rivenditore di rilevatori volumetrici che sia però un produttore o un importatore diretto

Risposta: La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) è un’azienda leader di antifurti e prodotti per la sicurezza che produce ed importa direttamente, tra le altre cose, anche i rilevatori volumetrici con una vasta linea per coprire tutte le esigenze: infrarossi, doppia tecnologia, tripla tecnologia, infrarossi a tenda, doppie e triple tecnologie da esterno o da soffitto, tecnologie antimascheramento, tecnologie antipet (animali), ecc…
Per chi è da tempo nel settore degli allarmi, è il pioniere delle mitiche microonde Phantom, ossia le prime microonde ad affacciarsi in Italia.
Copre comunque tutta la gamma di antifurti, videosorveglianza e serramenti a 360 gradi