Come spostare un sensore antifurto da una parte ad un’altra

Domanda: Vorrei spostare un sensore antifurto da una finestra ad un’altra. Come posso fare senza chiamare l’installatore?

Risposta: Innanzitutto, per fare una manovra del genere, devi entrare in modalità di manutenzione sulla centrale d’allarme: entrando in questa modalità eviterai che il sistema si senta manomesso e quindi non ti suonerà durante il tuo lavoro.

Ogni centrale d’allarme ha la propria procedura per entrare in modalità manutenzione (lo potrai sicuramente trovare nel libretto di istruzioni) e il più delle volte essa corrisponde all’entrare in programmazione.

Ad esempio, alcune centrali, richiedono semplicemente la digitazione su tastiera del “codice installatore”, altre invece richiedono l’inserimento permanente sul pannello della centralina di una chiave di quelle che si usano per attivare e disattivare l’allarme, altre ancora utilizzano la stessa procedura accompagnata dalla digitazione di qualche tasto. Dando un’occhiata al libretto d’installazione, troverai la procedura senza difficoltà.

Fatto questo, sarai libero di aprire la centralina d’allarme e di effettuare lo spostamento in modo fisico del sensore senza che l’antifurto suoni.

Se sostituisci il sensore con un altro dello stesso tipo, abbi l’unica accortezza di ricollegare gli stessi fili rispettando colori ecc..

Se invece ad esempio fai un cambio tra un sensore di apertura con uno volumetrico, dovrai badare a due questioni:

1) data la sua costruzione, il sensore di apertura classico, non è mai alimentato, mentre il volumetrico per poter funzionare, richiede alimentazione da parte della centrale d’allarme. Questo comporta che se vorrai mettere un sensore volumetrico, dove prima ne esisteva un contatto d’apertura, dovrai utilizzare 2 fili in più (il positivo ed il negativo dell’alimentazione). Verifica quindi se il tuo cavo già li prevede come scorta, o se altrimenti dovrai ripassarti il cavo nuovo. I due fili in più di cui parliamo dovranno poi naturalmente essere anche connessi in centrale sui relativi morsetti (alimentazione 12V + e -).

2) alcune centrali d’allarme, specie quelle che hanno una tastiera o un display, prevedono anche una regolazione di sensibilità del sensore. Se è settata per il contatto magnetico, la risposta sarà impostata come molto rapida, cosa che non va proprio bene per i sensori volumetrici. Calibra, quindi, bene le impostazioni sulla centrale per il nuovo sensore in base alle indicazioni fornite nel manuale. Verifica inoltre che non faccia parte di un tipo di attivazione perimetrale, notturna, ecc… altrimenti, cambia anche questo settaggio se dovessi constatare che l’attivazione del sensore, quando sei in casa, ti fa scattare l’allarme.

In caso, invece, dovessi sostituire anche il cavo (ad esempio per allungarlo), rispetta le vecchie connessioni e colori per non sbagliarti, e ricorda sempre del fatto dell’alimentazione del sensore.

spostare sensore antifurto

Quale sensore d’allarme su finestre Velux?

Domanda: Quale tipologia di sensore è consigliata per la protezione dei velux in mansarda ? Vorrei poter tener attivo l’antifurto anche quando sono in casa e con i velux aperti.

Risposta: Per le finestre velux, ci sono varie soluzioni dirette ed indirette:
Tra quelle dirette ne troviamo essenzialmente due, il classico contatto magnetico ed il sensore infrarosso a tenda. Il contatto magnetico è forse la migliore soluzione in quanto è l’ideale per questo tipo di protezione.
Visto, però, che vorresti tenere la finestra velux aperta, nel tuo caso, dovresti optare per la soluzione infrarosso a tenda. La soluzione ha però un grosso nemico, il sole. Proteggi il sensore dal sole diretto e sarai tranquillo, altrimenti non rischiare.

Tra quelle indirette, invece, potresti optare per un sensore volumetrico a tripla tecnologia a protezione dell’intera area della mansarda. Questa a mio avviso nel tuo caso è la soluzione più efficace e che ti consente di stare tranquillamente allarmato, con la finestra velux aperta, ma senza incorrere in eventuali problemi.
Assicurati solamente che la finestra sia ben bloccata quando è aperta e che non sbatta, e ovviamente che non entrino uccellini…

finestre-velux-per mansarda - e-tetti