Cerco rilevatori volumetrici

Domanda: Cerco un rivenditore di rilevatori volumetrici che sia però un produttore o un importatore diretto

Risposta: La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) è un’azienda leader di antifurti e prodotti per la sicurezza che produce ed importa direttamente, tra le altre cose, anche i rilevatori volumetrici con una vasta linea per coprire tutte le esigenze: infrarossi, doppia tecnologia, tripla tecnologia, infrarossi a tenda, doppie e triple tecnologie da esterno o da soffitto, tecnologie antimascheramento, tecnologie antipet (animali), ecc…
Per chi è da tempo nel settore degli allarmi, è il pioniere delle mitiche microonde Phantom, ossia le prime microonde ad affacciarsi in Italia.
Copre comunque tutta la gamma di antifurti, videosorveglianza e serramenti a 360 gradi

Cerco contatti magnetici

Domanda: Cerco un rivenditore di contatti magnetici che sia però un produttore o un importatore diretto

Risposta: La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) è un’azienda che produce ed importa direttamente, tra le altre cose, anche contatti magnetici ed in generale sensori periferici per tutte le esigenze con una vasta linea: contatti magnetici in abs bianchi o marroni, in metallo, a sigaretta, a scambio, per porte blindate, per il ferro, per serrande, per cancelli, ecc…
Per chi è da tempo nel settore degli allarmi, è la produttrice dei mitici sensori inerziali IN4, famosi ormai in tutto il mondo.
Copre comunque tutta la gamma di antifurti, videosorveglianza e serramenti a 360 gradi.

Cerco azienda di antifurti e videosorveglianza

Domanda: Cerco un rivenditore di antifurti e videosorveglianza che sia però un produttore o un importatore diretto.

Risposta: La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) è un’azienda che produce ed importa direttamente sistemi di sicurezza, coprendo le necessità a 360 gradi con una gamma che va dal commerciale fino al professionale per far sì di coprire ogni esigenza.

Antifurto insuperabile

Domanda: Esiste un sistema antifurto insuperabile?

Risposta: Ovviamente non esiste un antifurto simile, ma sicuramente esiste il modo di scoraggiare un furto! Un sistema completo di antifurto con avvisatore telefonico, videosorveglianza con registrazione, porte e vetrate blindate, grate, cancelli a loro volta protetti dall’antifurto, e chi più ne più ne metta scoraggerebbe il più grande dei malintenzionati e non può non fare in modo di lasciare tracce sul luogo del misfatto, oltre al fatto che richiederebbe un tempo troppo elevato perché nessuno se ne accorga.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) azienda di antifurti e sistemi di sicurezza in generale, da oltre 35 anni leader nel campo, copre l’offerta dei prodotti per la sicurezza di abitazioni, ville, magazzini, negozi, ecc.. a 360 gradi. Produce o importa, infatti, prodotti d’antifurto, videosorveglianza e serramenti sia di sicurezza (porte blindate, inferriate, vetri blindati, ecc..) che di arredamento, di ogni genere con un rapporto qualità/prezzo ottimo.

Cambio batterie antifurto

Domanda: Ogni quanto andrebbero cambiate le batterie di un antifurto e perché?

Risposta: In un antifurto totalmente via filo le batterie della centrale e delle eventuali sirene autoalimentate andrebbero cambiate su per giù ogni 3-4 anni, a seconda anche dell’ampiezza dell’impianto.
In un antifurto via radio occorre invece considerare anche le batterie dei vari rilevatori che andrebbero cambiati ogni anno o anno e mezzo, a seconda del numero di rilevazioni giornaliere; è sempre bene comunque prevenire.
Vediamo perché andrebbero cambiate regolarmente.
La batterie dell’impianto via filo servono a supplire le varie mancanze di corrente dovute all’impianto elettrico, ma talvolta anche causati dai ladri che pensano in tal modo di aver disattivato il sistema così facilmente. Ovviamente, in caso di mancanza di corrente se la batteria non dovesse essere ben carica l’impianto non funzionerebbe affatto. Se la batteria della sirena poi fosse ancora carica, ma mancasse la carica da parte della centrale, essa comincerebbe a suonare ininterrottamente (per motivi di auto protezione) fino a che non vengono messe a posto le cose o che non si scarichi la sua batteria.
Anche per tale motivo è bene sempre rivolgersi a negozi o ad aziende che forniscono comunque un lavoro migliore e offrono garanzie e supporto tecnico-assistenziale nel tempo, avvisandovi loro stessi quando si avrebbe bisogno di un controllo o di un cambio batteria. E soprattutto non spariscono a lavoro fatto lasciandovi in panne in caso di emergenza… come fanno ultimamente i liberi “professionisti”!
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) azienda di antifurti e sistemi di sicurezza in generale, da oltre 35 anni leader nel campo, effettua anche installazioni e vi segue nel tempo, avvertendovi regolarmente quando è il caso di cambiare batterie o di effettuare controlli preventivi ed inoltre, vi istruisce sempre su cosa fare in casi di emergenza e risponde prontamente alle chiamate dei suoi clienti.

Microonde dei volumetrici sono nocive?

Domanda: E’ vero che le microonde dei sensori volumetrici sono nocivi alla salute?

Risposta: Naturalmente è una notizia falsa. Oltre a numerose prove effettuate in laboratorio, i sensori volumetrici venduti in Italia non possono essere commerciati senza aver passato prima un regolare test CE… e conosciamo tutti la rigorosità di questi test!
Comunque sia il consiglio è di evitare i “giocattolini” acquistati dai negozi di cineserie o prodotti molto economici, e indirizzarsi verso aziende di antifurto serie.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) leader in sistemi di anti intrusione possiede una vasta gamma di rilevatori volumetrici di ogni tipo. Tra questi, in caso non vi siate ancora convinti della non nocività delle microonde, ci sono prodotti studiati apposta per queste esigenze e per mantenere comunque al massimo il livello di sicurezza, come ad esempio la doppia tecnologia ad infrarossi.

Tipi di sensori volumetrici

Domanda: Ho sentito di sensori volumetrici ad infrarosso, a microonda, a doppia tecnologia e a tripla tecnologia, cosa significa?

Risposta:

  1. Infrarosso: esso consente di rilevare un’intrusione attraverso la rilevazione di variazioni di temperatura mediante un fascio invisibile di luce infrarossa che può essere anche modellato a proprio piacimento (per esempio, a formare una tenda);
  2. Microonda: esso consente di rilevare un’intrusione attraverso la rilevazione di movimento di masse;
  3. Doppia tecnologia: entrambe le tecnologie precedenti sono ottime, ma presentano, specie se installati in luoghi non adeguati e da persone non adeguate, delle piccole sfumature che possono dare falsi allarmi. Infatti, l’infrarosso, essendo predisposto alla rilevazione di calore, potrebbe incappare in falsi allarmi dovuti a sbalzi di temperatura provocati da termosifoni o da condizionatori lasciati accesi. La microonda, invece, che come detto rileva il movimento, tenendo anche conto del fatto che essa trapassa i muri, potrebbe segnalare erroneamente (ma in fondo giustamente), degli spostamenti magari non dovuti ad intrusioni. La doppia tecnologia evita questi due inconvenienti unendo in un solo prodotto le due tecnologie (infrarosso e microonda). La rilevazione dell’intrusione avviene solamente se entrambe le tecnologie danno una segnalazione di allarme nello stesso istante.
  4. Tripla tecnologia: riprende la doppia tecnologia, ma la accompagna ad una intelligenza artificiale in grado di riconoscere una vera intrusione da un falso allarme, attraverso dei calcoli preimpostati.

I volumetrici più in voga al momento sono le doppie e triple tecnologie, ma in alcuni casi risulta utile anche l’infrarosso.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) offre tutte le tecnologie sopra elencate e presenta inoltre anche altri prodotti interessanti come gli infrarossi a tenda, o innovazioni come volumetrici da esterno, doppie tecnologie con filtri anti animali domestici, con protezioni antimascheramento o sensori a doppi infrarossi.

Combinatore telefonico GSM o via cavo?

Domanda: E’ meglio scegliere un combinatore telefonico GSM o via cavo?

Risposta: Dalla nascita del combinatore telefonico GSM, il combinatore modello via cavo sta andando sempre di più sparendo dagli impianti di sicurezza. Pur effettuando il suo lavoro in modo altamente adeguato, infatti, il combinatore via filo sta divenendo sempre di più una tecnologia obsoleta vista la sua ampia vulnerabilità: al ladro basterebbe, infatti, occupare la linea telefonica del locale in cui vuole rubare per rendere l’apparecchio un oggetto inutile!
Al contempo il modello GSM è stata una grossa innovazione, perché non risente del problema sopraindicato e si comporta come un vero e proprio cellulare. C’è da dire che però, proprio per la sua somiglianza ai cellulari, esso se ne porta anche le difficoltà: se non di buona qualità e se non installato nel posto e nel modo corretto, l’apparecchio può incappare in problemi noti come la mancanza di campo. Inoltre, la SIM card presente all’interno dell’apparecchio deve essere del giusto operatore e deve essere ricaricata per evitare l’esaurimento del credito o la scadenza della stessa.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) offre ottimi combinatori telefonici GSM dotati oltretutto di tecnologie che scongiurano molti dei problemi sopra elencati. Tra le caratteristiche principali ed innovative ci sono il modulo Quadri-band e la selezione automatica del miglior operatore che eludono il dilemma fondamentale della cattiva ricezione, oltre al menù vocale, l’invio del credito residuo e la telegestione. Inoltre, sono auto protetti e predisposti per l’inserimento di una batteria tampone in modo tale che l’apparecchio funzioni anche se ne vengono tagliati i fili.

Perché gli antifurti via radio (senza fili) vengono generalmente sconsigliati?

In realtà l’antifurto via radio è pur sempre un buon antifurto (a meno che non si parli dei prodotti acquistati al supermercato, di cui bisogna assolutamente diffidare). Il fatto però è che questa tecnologia viene molto spesso sfruttata in situazioni non consone.
Un antifurto via radio, infatti, dovrebbe essere usato in locali non molto grandi, come piccole case o negozi, ma mai in locali come case a più piani, ampi magazzini, ecc… dove andrebbe accompagnato appunto da una tecnologia via filo, creando al limite un sistema misto radio/filo.
Il filo effettivamente è la soluzione migliore e la più consigliata dove possibile, perché:
1) risulta più affidabile sulla rilevazione di intrusione (non c’è pericolo che il segnale di avvenuto allarme non arrivi a destinazione);
2) offre sensori leggermente più performanti essendo tecnologie già da tempo sul campo e che non devono badare troppo al risparmio di energia (ad esempio il via radio effettua rilevazioni non continue, ma intervallate a distanza di 2 circa minuti una dall’altra per fare in modo di far durare le batterie il più possibile);
3) richiede una manutenzione molto minore a differenza del via radio che ha bisogno di un cambio di batterie annuale o biennale a seconda dell’uso;
4) è meno attaccabile e molto più difficilmente manomettibile (si parla sempre di ladri esperti) ed è meno sensibile agli agenti atmosferici.
La Mondialtec Srl di Roma (www.mondialtec.it) offre ottime centrali antifurto ibride radio/filo, cosicché si possa sfruttare, dove sia possibile e consigliabile, l’utilità del via radio di non dover effettuare difficili passaggi di cavi, ma con la possibilità di poter perfezionare in qualsiasi momento l’impianto con delle tecnologie via filo per garantire un miglior funzionamento ed una maggiore sicurezza.