Il combinatore telefonico GSM non prende? Tutte le alternative

Capita a volte che il combinatore telefonico GSM del sistema di allarme, proprio come succede con i cellulari, non ha un buon campo. Allora quali sono le alternative?

La prima cosa da fare, è verificare subito se il problema è nell’operatore telefonico o sull’area di casa in cui è stato installato. Basta infatti una parete in cemento o in pietra per bloccare il segnale GSM.

Quindi, prendiamo il nostro cellulare o smartphone e cominciamo a girare per casa, per vedere di trovare  un campo buono. Se non lo troviamo, tentiamo di fare la stessa cosa con i vari operatori disponibili: Vodafone, Tim e Wind.

In caso trovassimo che il problema sta nella posizione del combinatore telefonico, un’alternativa a spostare fisicamente il combinatore telefonico, è quella di acquistare una prolunga per antenna. Attenzione però a non prendere una prolunga troppo lunga (non più di 5 metri) altrimenti si incomberrebbe in una perdita di decibel.

Se non troviamo soluzione con le opzioni precedenti, potremo pensare ad installare un’antenna esterna che capti ed amplifichi il segnale GSM. Da segnalare però che l’antenna ha un costo relativamente alto.

Ultima alternativa rimane puntare su un combinatore telefonico su rete fissa, ricordando infatti che è sempre meglio avere questo tipo di soluzione, piuttosto che un combinatore GSM con una linea “ballerina”.

gsm-antenna

Lascia un commento