Trasmissione bidirezionale e Supervisione negli antifurti via radio

Domanda: Qual è la differenza tra “Trasmissione bidirezionale” e “Supervisione” negli impianti antifurto via radio?

Risposta: La trasmissione bidirezionale e la supervisione negli impianti di allarme senza fili, sono due concetti molto affini tra loro, ma che non sono assolutamente la stessa cosa, tant’è che si può avere una supervisione, pur non avendo un impianto antifurto con sistema bidirezionale.

La supervisione è il sistema che controlla lo stato di attività o di inibizione di uno o più componenti via radio. La supervisione può quindi essere effettuata sulla sola centrale d’allarme e su eventuali tentativi di jamming (solitamente nei sistemi unidirezionali), oppure la supervisione può essere effettuata anche sulle altri componenti che formano il sistema di allarme (sensori, sirena, ecc..), che in questo caso devono essere necessariamente bi-direzionali.

La trasmissione bidirezionale, come dice il nome stesso, è un sistema di comunicazione nel quale la singola periferica (ad esempio un sensore d’allarme) non solo trasmette lo stato di allarme alla sua centralina, ma nello stesso momento riceve richieste e risponde alla centralina stessa a mò di supervisione.

Più una supervisione è frequente e più si sarà sicuri di non poter essere inibiti. Ci sono infatti centrali di allarme che effettuano una comunicazione ogni 3 ore, ma anche centrali d’allarme che effettuano supervisioni e comunicazione con i vari apparati, anche 64 volte al secondo (vedi centrale israeliana Mondialtec).

Sistemi di allarme via radio bidirezionali professionali tipo quello israeliano della Mondialtec, hanno praticamente la stessa sicurezza del via filo, in quanto alla minima inibizione, si avrebbe immediatamente un allarme, e senza pause.

antifurti wireless bidirezionale